Costi di garanzia

Quando un’azienda effettua una vendita a un cliente, lo fa normalmente con la consapevolezza che se il prodotto viene trovato difettoso si impegna a riparare o sostituire il prodotto gratuitamente, questo è noto come fornire una garanzia del prodotto.

Se il prodotto deve essere riparato o sostituito, l’azienda sosterrà i costi di garanzia in tal modo. Il potenziale per i costi di garanzia da sostenere in una data futura dà luogo a una responsabilità potenziale per l’azienda.

Per essere registrata nelle scritture contabili e inclusa nel bilancio dell’azienda, una passività potenziale deve essere sia probabile che soggetta a stima ragionevole.

In caso di costi di garanzia, non vi è dubbio che alcuni prodotti saranno difettosi e si tradurrà in un reclamo in garanzia e quindi la responsabilità potenziale è probabile, e la prima condizione è soddisfatta, la condizione successiva, che l’azienda deve essere in grado di stimare l’entità della potenziale responsabilità è discusso di seguito.

Stima dei costi di garanzia

Per la maggior parte delle aziende la stima dei costi di garanzia comporta i seguenti passaggi:

  1. Trovare il numero di prodotti venduti in un periodo contabile, ad esempio 200.000 unità
  2. Utilizzare i dati storici o industriali per stabilire la percentuale di prodotti che potrebbero essere soggetti a un reclamo in garanzia. ad esempio 2%
  3. Utilizzare dati storici o di settore per calcolare il costo medio di un prodotto di riparazione o sostituzione (costo della garanzia) ad esempio 2.00

Basandosi su queste informazioni, una stima dei probabili costi di garanzia per il periodo contabile può essere calcolato utilizzando la seguente formula:

i costi di garanzia formula

sulla Base dell’esempio i valori al di sopra della stima dei costi della garanzia per 1 anno sono calcolati come segue:

Warranty costs = Units sold x % subject to a claim x average cost per claimWarranty costs = 200,000 x 2% x 2.00 = 8,000

In base alla cronologia di industria o di dati che l’azienda ha stimato che i costi di garanzia per i prodotti venduti durante il periodo contabile (anno 1), sono suscettibili di essere di 8.000.

Poiché il costo è probabile e può essere stimato, la passività potenziale 8,000 deve essere registrata nel bilancio dell’azienda. Per rispettare il principio di corrispondenza, i costi stimati di riparazione e sostituzione dei prodotti oggetto della garanzia dovrebbero essere registrati nello stesso periodo dei ricavi derivanti da tali vendite di prodotti.

Si noti che si tratta dei costi di garanzia stimati per i prodotti venduti durante questo periodo contabile e non dei costi effettivi sostenuti per la garanzia.

Contabilizzazione delle garanzie

Il registro di contabilità a doppia entrata richiesto per registrare i costi di garanzia stimati per l’anno 1 è il seguente:

Stima dei costi della garanzia giornale
Account Debito di Credito
Garanzia spese 8,000
i costi di Garanzia di responsabilità 8,000
Totale 8,000 8,000

La stima dei costi di garanzia viene addebitato come costo a conto economico, ed è accreditato per i costi di garanzia account di responsabilità (a volte indicato come una garanzia di riserva) per riflettere il contingente responsabilità dell’azienda per i prodotti venduti nell’anno 1.

Costi effettivi di garanzia

Durante il successivo periodo contabile (anno 2) verranno presentate richieste di garanzia per i prodotti già venduti dall’azienda e verranno sostenuti costi effettivi per la riparazione e la sostituzione dei prodotti difettosi.

Supponiamo, ad esempio, che l’azienda abbia sostenuto costi effettivi di 6.570 durante il periodo contabile relativi ai prodotti venduti nell’anno 1, poiché tali costi sono già stati stimati e consentiti al momento della vendita del prodotto, la spesa per il periodo può essere addebitata sul conto di passività dei costi del mandato in bilancio e non sul conto economico.

Supponendo per semplicità che tutti i costi siano stati pagati in contanti, il giornale per registrarli è il seguente:

Effettiva garanzia dei costi sostenuti giornale
Account Debito di Credito
i costi di Garanzia di responsabilità 6,570
Cassa 6,570
Totale 6,570 6,570

Il saldo dei costi di garanzia account di responsabilità è ora calcolato come 8.000 – 6570 = 1,430. L’impresa deve ora verificare che ciò sia sufficiente a coprire le restanti richieste potenziali per i prodotti venduti nell’anno 1. Se per qualsiasi motivo (ad esempio, aumento dei sinistri%, o costi di riparazione) la stima è cambiata, allora questo deve riflettersi nei registri contabili.

Ad esempio, supponiamo che l’azienda stima che i sinistri rimanenti sono suscettibili di provocare un costo di garanzia di 2.500, quindi la stima deve essere aumentata di 2.500 – 1.430 = 1.070 con il seguente diario.

che Modifica la garanzia stima dei costi voce di diario
Account Debito di Credito
Garanzia spese 1,070
i costi di Garanzia di responsabilità 1,070
Totale 1,070 1,070

Questo processo deve proseguire fino a quando la garanzia scade e senza ulteriori costi di garanzia deve essere consentito per

naturalmente per ogni anno ulteriore di prodotti saranno venduti e un ulteriore la responsabilità potenziale dei costi di garanzia deve essere stimata e stabilita per tali prodotti utilizzando il processo sopra descritto.

Costi di garanzia Passività in bilancio

La stima del costo di garanzia è una passività potenziale ed è inclusa nello stato patrimoniale in quanto una passività corrente è il periodo di garanzia è inferiore a 1 anno, o sotto passività a lungo termine se le richieste di garanzia dovrebbero sorgere in più di un anno.

Ultima modifica 20 dicembre 2019 di Michael Brown

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.