Hard Boiled Detective in the Pulps

Iniziato nel 1920 e perfezionato nel 1930, l’hard boiled detective è stata una delle forme più popolari a sorgere dalle riviste pulp fiction.

Il detective hard boiled era un personaggio che doveva vivere per le strade della città dove combattere, bere, giurare, povertà e morte erano tutti parte della vita. Questo nuovo tipo di detective doveva bilanciare le necessità quotidiane di sopravvivenza con il desiderio di sostenere la legge e aiutare la giustizia. Vivendo negli ambienti più difficili, e richiesto di essere più duro del male che lo circonda, i nostri nuovi eroi dovevano diventare “hard boiled”.

In questo nuovo mondo, il detective hard boiled cominciò ad amministrare una nuova forma di giustizia dove, se necessario, egli stesso avrebbe attraversato la linea e infranto la legge, per assicurare che la giustizia fosse fatta. Il nostro eroe è stato spinto in un mondo in cui ha dovuto scegliere tra diversi livelli di male e nessuno era veramente dalla parte del bene. La sua sopravvivenza spesso dipendeva da un tiro prima, porre domande più tardi approccio in cui la capacità di ragionare su un omicidio è meno importante della capacità di combattere la propria via d’uscita da un inceppamento.

Questo ha inaugurato una nuova era di storie poliziesche piene di azione in cui l’omicidio non ha più avuto luogo fuori dal palco e invece ha avuto luogo tutto intorno al nostro eroe su base continuativa. Per certi aspetti, il detective hard boiled era in risposta al crescente crimine e all’attività di gangster causata dal proibizionismo e poi dalla Grande Depressione. Ma una volta che Carroll John Daly ci ha introdotto a correre Williams, e Dashiell Hammett ci ha dato a Sam Spade, il mondo della narrativa poliziesca è cambiato per sempre.

Autori in primo piano:

  • Carroll John Daly
  • Dashiell Hammett
  • Raymond Chandler

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.